CORSO DI PALEOGRAFIA, DOCENTE DOTT. AGELO BRUMANA

LEGGERE IL PASSATO
Corso di Paleografia (antica-scrittura) per principianti

400ca-SAN-CIPRIANO-pro-7 dettaglioSan Cipriano, Testimonia ad Quirinum. Scrittura onciale di area settentrionale, secolo V.

L’Associazione Bibliofili Bresciani “Bernardino Misinta” è lieta di presentare
una nuova iniziativa rivolta a tutti coloro che desiderano approfondire diversi
aspetti della ricerca storica.
La scrittura è stata, fin dall’antichità, l’unica maniera per trasmettere e tramandare,
nei secoli successivi, pensieri e scoperte che utilmente sviluppati in
seguito hanno arricchito sempre più il patrimonio culturale e tecnologico dell’umanità.
Leggere le scritture è sempre una impresa difficile, non solo perché è indispensabile
conoscere bene la lingua usata, ma anche perché i manoscritti sono
tutti dei pezzi unici per cui bisogna imparare a decifrare le calligrafie, gli stili e
l’eventuale uso di abbreviazioni. L’unico vantaggio è che spesso il pensiero di
chi scrive passa attraverso la mano dello scrivano per cui la calligrafia diventa
maggiormente intelligibile.
A fronte di difficoltà, a volte estenuanti, rimane a chi si sforza di leggere
antiche scritture la soddisfazione di riuscire a conoscere il pensiero, lo stile di
vita ed i rapporti interpersonali degli antichi senza alcuna mediazione. Talora la
prolissità ed il formalismo di antichi atti ci mostrano un mondo molto diverso
dal nostro e pertanto sempre più interessante.

Il corso che qui presentiamo si propone di disegnare un percorso storico e pratico per
avvicinarci alla conoscenza dell’affascinante mondo della scrittura, nell’ampio periodo
che va dalla fine del mondo antico (V secolo) al consolidato dominio della stampa (XVI
secolo)., limitandoci alla conoscenza delle scritture esprimenti testi in lingua latina e
volgare (escludendo dunque le scritture greche).
Il corso sarà diviso in due sezioni:
1. Introduzione storica e metodologica alla disciplina chiamata “paleografia” e classificazione dei principali sistemi grafici (capitale romana, carolina, scritture locali estranee al sistema carolino, gotica primitiva, gotica matura, umanistica);
2. Esercitazioni pratiche di lettura e interpretazione di testi manoscritti, sia in forma
libraria, sia in forma documentaria, con elementi fondamentali di diplomatica. Questa
seconda fase del corso sarà nettamente prevalente sulla prima. Consideriamo infatti di
grande importanza non solo conoscere “in astratto” il mondo della scrittura medioevale
e moderna, ma soprattutto saper leggere consapevolmente i diversi esisti che le principali espressioni grafiche hanno prodotto nel corso del tempo.
Le lezioni saranno accompagnate da un cospicuo supporto di immagini, riproduzioni
e materiale didattico espressamente preparati per il percorso disegnato. Adeguato spazio sarà riservato alla ispezione diretta dei singoli documenti (manoscritti o documenti d’archivio), grazie alla disponibilità delle biblioteche e degli archivi locali.

Le classi saranno organizzate con un massimo di dieci persone per favorire così un
rapporto personalizzato tra discente e docente mirante a garantire un apprendimento
proficuo non solo al fine culturale ma anche mirante a sviluppare professionalità.
Il corso inizierà in ottobre 2017 per terminare a febbraio 2018 per un totale di 54 ore
di lezioni da 2 ore ciscuna per due volte la settimana e si svolgeranno presso l’Archivio
Diocesano, l’Archivio di Stato e la Biblioteca Queriniana.
Il materiale didattico sarà fornito durante le lezioni.
Le iscrizioni sono aperte. Rivolgersi a Filippo Giunta (339 3426811, giunta.filippo@
gmail.com) o al docente Angelo Brumana (333 1362789, angelo.brumana@gmail.com).

Ogni iscritto verserà durante la prima lezione la quota di partecipazione all’intero corso, pari a € 30,00. La somma raccolta sarà devoluta interamente all’Associazione Bibliofili Bresciani “Bernardino Misinta”.